Famiglie e giovani. Qualcosa cambia / Intesa Sanpaolo: “Un mutuo anche per chi guadagna 1000 euro al mese”

“Siamo gli unici a immaginare per i giovani un futuro, che comincia dall’acquisto della loro prima casa. Anche se guadagnano 1.000 euro al mese”. Spiega Stefano Barrese, Responsabile della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo che ha da poco lanciato un mutuo dedicato agli under 35: inclusi i lavoratori atipici e quelli a tutele crescenti, con un tasso fisso che parte dall'1,40%, un tempo di ammortamento fino a 40 anni e fino al 100% del costo dell’immobile. Ecco i dettagli. E le altre novità in arrivo
di: Eleonora Riva
22 Giugno 2016
Condividi

“È fondamentale fornire ora la possibilità ai giovani di accedere al bene primario per gli italiani, la casa. Il rapporto giovani e banca non si costruisce solo creando prodotti come carte e app ma anche, e soprattutto, puntando sul bisogno più importante. Con tassi così bassi è doveroso pensare ai giovani e consentire loro di acquistare casa ora perché tra qualche anno forse non se lo potranno più permettere, per via di un possibile aumento sia dei tassi sia dei prezzi delle case. E proprio per tutti questi motivi la nostra offerta oggi è un mutuo con rate più leggere di un affitto e non soluzioni di finanziamento alternative”.

Così Stefano Barrese, Responsabile della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, spiega a Of-Osservatorio finanziario il ruolo della banca nel supportare le esigenze della clientela più giovane e le ultime novità di prodotto dedicate agli under 35.

Il 35% della popolazione italiana rientra, infatti, nella fascia dei giovani ma la loro condizione non è positiva. Meno della metà possiede un immobile di proprietà (44,7%) e il reddito medio (22.900 euro) è inferiore rispetto a quello degli over 64 (26,700 euro).

Senza dimenticare, poi, che il rapporto giovani-banca risulta spesso difficoltoso. Un’indagine americana condotta da Scratch/Viacom Media Networks ha rilevato che i Millennials, cioè i nati tra il 1980 e il 2000 in un mondo in rapido cambiamento soprattutto dal punto di vista tecnologico, preferiscono recarsi dal dentista piuttosto che entrare in una filiale.

Ma come può la banca sostenere i giovani? Con quale forme di finanziamento? E come si può ottenere maggiore fiducia? Ecco le risposte di Barrese.

Of: E perché il vostro mutuo risponde ai bisogni dei giovani?
Barrese: Il mutuo dedicato agli under 35 è la nostra nuova formula di finanziamento per realizzare il sogno della casa, senza rimandarlo troppo nel tempo e senza dover rinunciare ad altri investimenti o spese importanti per sé o per una giovane famiglia, potendo beneficiare di un livello di tassi di interesse mai così invitante.

Of: Chi lo può richiedere?
Barrese: E’ accessibile ai giovani inclusi i lavoratori atipici e quelli a tutele crescenti, ha un tasso fisso che parte dall'1,40%. E il finanziamento può arrivare fino a 40 anni e fino al 100% di Loan to Value.

Of: Ma in che modo si adatta ai giovani?
Barrese: Offre la possibilità di comprare casa con rate costituite da soli interessi nei primi anni (fino a 10).

Of: E questo cosa comporta?
Barrese: La rata del mutuo diventa così più leggera di un affitto mensile e il contenimento della spesa consente di diversificare i propri impegni economici e di affrontare ulteriori spese per avviare una attività in proprio, o per investire, o per altri progetti.

Pagine: 1 2 3 Avanti





Scenari Immobiliari il forum 2017





















ALTRE NEWS

OFMigliorMutuo 2017

Elisa Vannetti51 giorni fa