Mutui d’autunno. Lo spread non è mai stato così “conveniente”

Se si cerca bene si possono trovare offerte con spread inferiori all’1%. Ma per poterne usufruire è necessario soddisfare ben precisi requisiti: bisogna essere giovani, in alcuni casi, e richiedere a prestito non più della metà del valore della casa. Ecco quali banche offrono commissioni sotto l’1%. E come fare per ottenerle
di: Elisa Vannetti
7 Settembre 2016
Condividi

Da qualche mese a questa parte gli spread dei mutui sono scesi sotto la soglia dell’1%. La percentuale di guadagno della banca, che viene utilizzata per calcolare il costo mensile del prestito insieme al parametro di riferimento (Euribor per i variabili e IRS per i fissi), infatti, dopo gli anni più acuti della crisi finanziaria è finalmente diminuita. Se poi si considera che i tassi di riferimento non sono mai stati così bassi (l’Euribor è addirittura negativo), ne risulta un quadro potenzialmente molto vantaggioso per chi ha la necessità, oggi, di chiedere soldi a prestito per finanziare l’acquisto della casa. E non mancano le offerte sul mercato, spesso in scadenza a breve termine, per lo più al volgere dell'autunno.

Le condizioni


Per riuscire a ottenere un finanziamento con spread inferiore all’1%, però, ci sono varie condizioni da rispettare. A volte anche molto restrittive. Per prima cosa è necessario richiedere a prestito una percentuale del valore della casa (il cosiddetto Loan to Value) più contenuta rispetto ai limiti standard. La maggioranza delle promozioni attive, per esempio, prevede il limite del 50%, contro l’80% normalmente applicato. Significa che il cliente che ha la disponibilità di mettere in contanti almeno metà del costo della casa verrà premiato con spread ridotti. Stando ai dati del DB Prodotti Bancari di Of-Osservatorio finanziario, infatti, in media lo spread applicato ai finanziamenti che coprono almeno l’80% del valore dell’immobile è del 3,13%. Per i mutui fino al 50%, invece, il costo scende all’1,50% medio. Esattamente la metà.

Oltre alla percentuale richiesta, poi, conta anche la durata del piano di rimborso. Ecco allora che alcune offerte si applicano solo a condizione che il mutuatario si impegni a estinguere il debito in non più di 5-10 anni. Mentre, qualora il piano di rimborso andasse per le lunghe sono previste maggiorazioni di spread.

Spread sotto l’1%


Quanto costa quindi il mutuo in offerta, qualora si riuscissero a soddisfare tutte le condizioni per ottenerlo? Of-Osservatorio finanziario ha messo a confronto le promozioni dell’estate. E, per ciascuna, ha calcolato la rata mensile e il tasso finito nel caso ipotetico di un finanziamento di 100.000 euro, richiesto per una abitazione che ne vale almeno 200.000, da restituire in 15 anni.

» Continua a leggere























MUTUI

OFMigliorMutuo 2017

Elisa Vannetti116 giorni fa
ALTRE NEWS

OFMigliorMutuo 2017

Elisa Vannetti116 giorni fa