logo-mini
Il futuro della web TV: ecco cosa guarderemo OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Netflix si è aggiudicata registi premio Oscar (i fratelli Coen), scrittori e sceneggiatori pluripremiati (la Shonda Rhimes di Grey’s Anatomy) e presentatori TV tra i più importanti degli USA (David Letterman). E ha messo sul piatto circa 8 miliardi di dollari per la produzione di nuovi contenuti. Amazon sta lavorando alla creazione di nuovi film e serie TV originali, come Homecoming con Julia Roberts. E ancora…

Il futuro della web TV: ecco cosa guarderemo

Leggi anche:
» Netflix, Sky, Amazon & co. E’ iniziata la guerra dello streaming TV
» La TV del futuro? Si mimetizza, è intelligente e…

La guerra della TV in streaming e on demand si gioca soprattutto sul piano dei contenuti. Se da un lato il mondo delle web TV è in piena trasformazione, con accordi e alleanze volte ad accaparrarsi quote di un mercato da miliardi di dollari e in continua ascesa, dall’altro la competizione spinge gli attori in gioco a rinforzare l’offerta di contenuti video. Netflix, la prima ad aver introdotto una serie di contenuti originali e auto-prodotti di grande successo, uno su tutti “House of Cards”, ha fatto scuola. Ecco allora che anche Amazon Prime Video, del colosso a stelle e strisce dell’e-commerce ha iniziato a cimentarsi con produzioni del tutto nuove. Mentre per quanto riguarda le web TV made in Italy, la battaglia si sposta per lo più sul piano delle prime TV.

Le nuove uscite e gli annunci eclatanti sono all’ordine del giorno, in attesa che si ridistribuiscano i rapporti di forza tra i protagonisti del settore. Le maggiori novità, almeno in Italia, sono attese da Amazon Prime Video che, potendo contare su un catalogo film ancora piuttosto limitato, sta cercando di recuperare terreno rispetto alla concorrenza puntando su produzioni originali e attori e registi d’eccezione. Gli abbonati dunque hanno a disposizione in anteprima Crisis in Six Scenes, la prima serie televisiva statunitense creata, diretta e interpretata da Woody Allen proprio per Amazon.com. Oppure chicche come The Office, una delle serie più importanti della storia della televisione, disponibile per intero per la prima volta proprio su Amazon Prime Video.

Tra le novità, invece, è pronta al lancio anche in Italia The Looming Tower, la miniserie televisiva sui segreti dell’11 settembre, prodotta da Hulu (la web TV che ora rientra nel polo multimediale Disney) e basata sul romanzo premio Pulitzer di Lawrence Wright. Non solo: il colosso guidato da Jeff Bezos è già al lavoro su Homecoming, la prima serie TV che avrà per protagonista la star di Hollywood Julia Roberts (al suo debutto in televisione). La serie, ordinata direttamente da Amazon, è prevista in arrivo in anteprima negli Stati Uniti nel corso del 2018. Intanto, La società di Jeff Bezos si dice pronta a sborsare circa 500 milioni di dollari per le prime due stagioni del prequel de “Il Signore degli anelli”, stanziando quello che potrebbe essere il budget più alto di sempre per una serie TV.

Anche Netflix si prepara a dare battaglia. Il colosso delle streaming che per primo si è cimentato nella produzione di contenuti originali spaziando dalle serie TV ai film, infatti, ha stanziato per il 2018 circa 8 miliardi di dollari per la produzione di nuovi contenuti, tanto che, fanno sapere dai vertici della società, per fine anno si dovrebbe raggiungere la quota dei 700 titoli propri in catalogo. Tra le novità in arrivo, molte vantano il coinvolgimento di nomi illustri dell’industria televisiva e cinematografica d’oltreoceano.

I fratelli Coen, la coppia di registi premio Oscar, per esempio, è in arrivo con The Ballad of Buster Scruggs, una miniserie western che verrà rilasciata nel corso dell’anno. Qualche mese fa è stata reclutata Shonda Rhimes, premiata sceneggiatrice, regista e produttrice cinematografica, famosa per le sue serie di successo come Scandal e Grey's Anatomy. La produttrice ha infatti lasciato il network ABC per passare al colosso di programmi on demand per sviluppare contenuti in streaming. Infine, è entrato a far parte della scuderia Netflix anche David Letterman, celebre conduttore televisivo e volto per 33 anni del Late Night/Show, che condurrà il nuovo show My next guest needs no introduction.

Ma oltre ai nuovi titoli, c’è anche grande attesa per le anteprime delle nuove stagioni di serie già di successo. I fan della serie Stranger Things, nominata al Golden Globe come miglior serie televisiva drammatica, e con protagonista la star Winona Ryder, a sua volta candidata per la miglior interpretazione, attendono la messa in onda della terza stagione che non dovrebbe arrivare prima del 2019. Intanto, sono ai blocchi di partenza la nuova stagione di Santa Clarita Diet, con protagonista l’attrice hollywoodiana Drew Barrymore, e la seconda stagione di Jessica Jones, il telefilm con protagonista una eroina dell’universo Marvel.

In Italia


Poche, invece, le novità per quanto riguarda la TV in streaming made in Italy. Infinity, la piattaforma on demand di Mediaset Premium non raccoglie novità di punta in esclusiva ma continua a rappresentare una sorta di cassa di risonanza di serie già approdate sulla pay TV principale. Gli abbonati hanno dunque accesso a prime TV come The Big Bang Theory e la nuova Young Sheldon, già trasmesse sul canale tematico Joi di Mediaset Premium. TIM Vision, la televisione digitale firmata TIM, invece, si è accaparrata i diritti per trasmettere in esclusiva la serie tv ideata da Mark Schwahn con Elizabeth Hurley e William Moseley, The Royals, che viene trasmessa a meno di 24 ore dalla messa in onda negli Stati Uniti.

© OF Osservatorio Finanziario - riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Vai al sito

Visita il sito