logo-mini
Maggio 2019. Hi-Tech & banche. I Migliori del Bimestre OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

Bper Banca punta sull’open banking e si appresta a lanciare un nuovo servizio digital solo per giovani con Fabrick. UniCredit ha una nuova app di mobile banking. Nexi sta diffondendo i mobile payments rendendo disponibile Garmin Pay. Intanto, dagli USA, arriva la prima carta firmata Apple, che ha anche l’intelligenza artificiale

Maggio 2019. Hi-Tech & banche. I Migliori del Bimestre

Tratto dalle schede del DB Prodotti Bancari presenti nel rapporto La Bussola Innovazione di aprile 2019

Il processo di adeguamento alla PSD 2 è entrato nelle sue fasi finali. Dallo scorso 14 marzo, infatti, tutte le banche hanno iniziato a mettere a disposizione, in ambiente di test, le proprie API sfruttando nuovi portali proprietari o scegliendo di appoggiarsi a piattaforme già esistenti. Non solo: anche home banking e app stanno iniziando a trasformarsi in modo più rapido, soprattutto per quanto riguarda le modalità di sicurezza e autenticazione. UniCredit e BNL BNP Paribas stanno avvisando i clienti dell’avvio di nuovi servizi di login e della dismissione del token fisico per la generazione di password monouso. Mentre Credem spiega che, per ogni chiavetta restituita in filiale, verrà piantato un albero.

L’open banking, però, sta portando anche alla nascita dei primi prodotti ibridi e tecnologici, sulla spinta dell’ingresso sul mercato dei nuovi operatori non bancari. Per far fronte alla concorrenza, ecco dunque che BPER Banca ha già annunciato che, grazie alla piattaforma Fabrick (nata da un’idea di Banca Sella ma ora autonoma), lancerà una nuova offerta digital solo per giovani. Intanto, Hype, sempre di Banca Sella, continua a cercare di attrarre nuovi clienti aumentando le funzionalità attive che ora includono anche la possibilità di richiedere via app una polizza assicurativa.

Anche le app di mobile banking, sulla scia dell’ingresso delle terze parti FinTech, stanno aggiornandosi nei contenuti e nel layout. UniCredit sta per rilasciare una nuova app completamente rivisitata dal punto di vista grafico. Intesa Sanpaolo continua a migliorare i servizi rendendo possibile ora gestire e impostare le soglie di spesa anche via mobile. BNL BNP Paribas consente l’acquisto via app di carte di credito e prepagate. ING, invece, permette ai clienti di attivare e richiedere una polizza viaggi AXA in tempo reale.



I MIGLIORI DEL BIMESTRE


HOME BANKING: BPER Banca: il nuovo servizio digital per giovani in arrivo
BPER Banca ha annunciato, il 20 marzo 2019, di aver scelto Fabrick, la piattaforma di open banking nata da Banca Sella, per potenziare la propria offerta digitale.
La scelta della piattaforma Fabrick di open innovation ha l'obiettivo di sviluppare un’offerta di light banking prevalentemente rivolta a un nuovo pubblico, più giovane e alla ricerca di servizi snelli, rapidi e fruibili via smartphone.
L'intenzione di potenziare i canali digitali è coerente con il nuovo piano industriale 2019-2021.

APP: UniCredit, in arrivo la nuova app
UniCredit ha informato, ad aprile 2019, dell'arrivo della nuova app di mobile banking, completamente rinnovata dal punto di vista grafico e dotata di nuove funzionalità. Il nuovo servizio permette di personalizzare l'homepage decidendo quali prodotti avere in primo piano tra conti, carte e investimenti. Si possono scegliere che tipo di notifiche ricevere e accedere con un movimento del dito alle varie funzionalità. Per l'accesso è disponibile il riconoscimento facciale o l'impronta digitale, da utilizzare anche per l'autorizzazione delle operazioni dispositive.
Tra le novità vi sono anche le gesture semplificate che permettono, per esempio, di accedere alle varie funzionalità con uno swipe. Così per disporre un bonifico basterà scorrere il dito sul display full touch dello smartphone.
Il servizio di Bilancio Familiare consente di monitorare come e quanto si spende al mese, controllando l'andamento di entrate e uscite e visualizzando le categorie di spesa. Si possono poi impostare un budget di spesa mensile, ricevendo una notifica in real time al superamento delle soglie prefissate.
Tra le opzioni aggiuntive è ancora presente il servizio di Prelievo Smart, per prelevare contanti agli Atm anche senza carta di pagamento.

MOBILE PAYMENTS: Le carte Nexi su Garmin Pay
Nexi dal 17 marzo 2019 ha resto disponibile il sistema di pagamento Garmin Pay ai clienti di oltre 100 banche associate, per un totale di oltre 4,5 milioni di carte abilitate al pagamento cless attraverso gli smartwatch a marchio Garmin.
Per utilizzare il servizio è necessario essere in possesso di una carta Nexi emessa da una delle banche aderenti, disporre di uno smartphone con sistema operativo Android o Apple e di un dispositivo compatibile con Garmin Pay, e scaricare l’app Garmin Connect Mobile necessaria per l’attivazione del wallet.
Garmin Pay permette di effettuare acquisti in tutti i negozi dotati di un Pos contactless e una volta completato il pagamento il cliente riceve una notifica sul proprio smartphone associato al dispositivo. Ogni volta che si toglie l’orologio dal polso o si disattiva la funzione cardio da polso la funzione Garmin Pay si blocca automaticamente non consentendo alcuna operazione, possibile solo dopo aver inserito nuovamente lo stesso passcode. Il servizio è disponibile sui modelli forerunner 645 e forerunner 645 Music, sugli smartwatch vívoactive 3 e vívoactive 3 Music e sulla serie di sportwatch fenix 5 Plus, oltre agli indossabili per aviatori D2 Delta. A questi si aggiungono i modelli della nuova serie di tool watch Garmin MARQ.

CARTE E POS: Apple Card di Apple
Dopo averlo anticipato nei mesi precedenti, il 26 marzo 2019 Apple ha annunciato Apple Card: la nuova carta di credito virtuale creata da Apple e integrata nella app di pagamento Apple Pay. Il servizio consente quindi di gestire la carta di credito direttamente tramite l'app. La carta di credito sarà disponibile a partire dall'estate e inizialmente solo per gli utenti residenti in USA.
Tra le particolarità, la carta non prevede commissioni di spesa e include una panoramica delle entrate e uscite del mese grazie al bilancio famigliare: tutte le spese vengono classificate per categoria, con etichette colorate, mentre Apple Card offre un resoconto settimanale e mensile.
Associato alla carta vi è anche un sistema di fedeltà e ricompense chiamato Daily Cash, che riconosce all'utente una percentuale dei pagamenti effettuati ogni giorno senza alcun limite.
In particolare, viene riconosciuto il 2% per le spese effettuate tramite Apple Pay e il 3% per gli acquisti effettuati nei negozi Apple. Mentre si ottiene l'1% per le spese effettuate con la nuova Apple Card fisica. Il cashback può essere utilizzato poi per pagare gli acquisti quotidiani, o anche per trasferire denaro ad amici e parenti tramite la funzione Apple Messages.

Associata alla carta virtuale vi è anche una carta fisica, in titanio, con nome inciso al laser. La carta è frutto della collaborazione con Goldman Sachs e Mastercard. Le transazioni sono autorizzate tramite Face ID o Touch ID e tutte le informazioni di pagamento sono conservate nel Secure Element del wallet Apple Pay.

Infine, tra le caratteristiche vi è anche il servizio per la rateizzazione delle spese basato sull'intelligenza artificiale e il machine learning. L'app, infatti, suggerisce infatti come abbassare i costi di rimborso, ad esempio aumentando la frequenza delle rate. Inoltre, Apple promette un tasso di interesse vantaggioso che ancora non è stato svelato.

© OF Osservatorio Finanziario – riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito