logo-mini
Weekend di primavera: nei 5 borghi più belli d’Italia OF OSSERVATORIO FINANZIARIO

SOMMARIO

A Ozzano Monferrato (Alessandria) si spendono meno di 300 euro. A Bellano (Lecco) poco più di 400 e a Santa Fiora (Grosseto) sui 200. Sono alcuni dei 19 borghi che hanno conquistato la bandiera arancione 2018 del Touring Club. Ecco perchè è un riconoscimento impotante, perché visitarli un sabato/domencica, cosa scoprire e quanto costa prenotarvi nella stagione più mite dell'anno

Weekend di primavera: nei 5 borghi più belli d’Italia

» Vai alla Fotogallery

Sono 19 i nuovi borghi che hanno conquistato la bandiera arancione del Touring Club, piccoli comuni dell’entroterra italiano con massimo 15.000 abitanti che si distinguono per il loro patrimonio storico-culturale e per un’accoglienza turistica di qualità. Quattro le bandiere ritirate rispetto al 2017, 227 il numero totale dei borghi premiati dal 1998, anno in cui il progetto nacque in Liguria. La regione oggi più ”arancione” è la Toscana con 38 borghi; seguono il Piemonte, con 28 Comuni, e le Marche, con 21, l’Emilia Romagna (20), il Lazio (19), la Liguria (15), Puglia e Lombardia (13). Quest’anno si distinguono in particolare la provincia di Alessandria e quella di Chieti, che possono vantare due Comuni tra i 19 nuovi premiati.

Dove trascorrere un weekend di primavera? OFTravel ha scelto 5 borghi, da Nord a Sud. Ecco i consigli di viaggio.

Ozzano Monferrato (Alessandria)


Insieme a Gavi in provincia di Alessandria, Ozzano, immerso nelle colline vitivinicole del Monferrato, patrimonio Unesco dal 2014, è tra le new entry 2018. Comune di 1.500 abitanti, è stato premiato dal Touring Club poiché ha saputo conservare e valorizzare perfettamente il suo centro storico. L’edificio di maggior spicco è il castello, eretto nel XIII secolo, oggetto di rimaneggiamenti tra il XVI e il XVII secolo e trasformato dai Visconti in residenza signorile, che domina con la sua mole le case arroccate sul colle. L’edificio è inserito nel circuito piemontese dei Castelli Aperti. Da vedere sono anche la Chiesa di San Salvatore, in stile romanico, che conserva al suo interno numerose opere di artisti locali, e la Chiesa di Santa Maria, costruita nel XVII secolo, edificio barocco. Il Touring Club consiglia poi di percorrere la strada che da Ozzano porta a Rosignano, tre km in mezzo alla campagna, e quella per San Martino, con una sosta al castello di Uviglie. Borgo da visitare per chi si trova in zona è anche Casale Monferrato, sulla riva destra del Po, con le sue architetture ora medievali ora settecentesche.

Dove dormire. A Ozzano Monferrato si può pernottare ad esempio nella Corte delle 4 stagioni, maniero storico restaurato in centro al paese, circondato da giardini attrezzati. La camera matrimoniale con colazione costa su Booking 170 euro per il weekend 25-27 maggio. Oppure nei dintorni si può scegliere la Locanda dell’arte, struttura a 4 stelle a Solonghello (7,5 km da Ozzano), dotata di centro benessere con piscina coperta e sauna. Qui si spendono per lo stesso weekend 280 euro.

Bellano (Lecco)


Si trova sulla sponda orientale del lago di Como, a circa un’ora da Milano, il borgo di Bellano, Comune di 3.200 abitanti caratterizzato da un suggestivo centro storico e un pittoresco lungolago. Il paese è edificato sopra un promontorio dal quale si può godere di un suggestivo panorama, allo sbocco del torrente Pioverna e della Valsàssina. Nell’800 fu un vivace centro industriale, specializzato nella lavorazione dei tessuti, ma è anche ricco di chiese antiche, tra le quali spiccano quella dedicata ai Ss. Nazaro e Celso, edificio gotico eretto nel XIV secolo che conserva al suo interno dipinti quattro-cinquecenteschi, e San Nicolao, chiesa del XIII secolo oggi sconsacrata ed utilizzata per ospitare mostre ed eventi culturali. Bellano è paese natale di diversi artisti, come Andrea Vitali, che proprio qui ambienta i suoi romanzi. Da non perdere è una visita all’Orrido, gola naturale creata dal torrente Pioverna che precipita nel lago alle spalle dell’abitato, nell’area dell’ex cotonificio Cantoni. Una passerella consente di ammirare la bellezza di questo luogo, fra marmitte e spelonche. Nella frazione di Lezzeno, in posizione panoramica sopra il paese e il lago, è poi da visitare secondo Touring Club il santuario barocco eretto nel 1688, mentre tra gli itinerari che permettono di scoprire l’entroterra è degno di menzione il Sentiero del Viandante. Da visitare in zona sono poi Varenna, pittoresco centro sempre sulla sponda orientale del lago, Santa Maria Rezzonico, Perledo, Menaggio, per concludere con una bella passeggiata a lago sulla penisola di Bellagio.

Dove dormire. Per visitare Bellano si può prenotare un weekend al Grand Hotel Villa Serbelloni a Bellagio (7 km di distanza), lussuoso 5 stelle arredato in stile classico. Sempre nel weekend 25-27 maggio, per una camera singola con vista parco si spendono 724 euro su Booking. In alternativa si può scegliere il Grand Hotel Cadenabbia a Griante (meno di 9 km da Bellano), elegante 4 stelle. Per la matrimoniale standard con colazione si spendono prenotando su Expedia 428 euro.

» Continua a leggere



© OF Osservatorio Finanziario - riproduzione riservata

Leggi Anche:


Contatti

Of Osservatorio finanziario

OfNews è una realizzazione di Of Osservatorio finanziario. Leggi Privacy Policy.

Visita il sito